Museo Laboratorio del Borlengo

 

Che cos’è il Borlengo?

Il borlengo è un cibo che fa parte della cultura e della tradizione della valle del Panaro; risale a periodi antichi e si inserisce in quel panorama di pani conosciuti fino dalla preistoria. La tradizione orale tramanda che è un cibo per tradizione carnevalesco, cucinato nel periodo che dall’Epifania conduce al martedì grasso.
Il termine borlengo, nella versione dialettale detto “burlang” o “burleng” deriva probabilmente da “burla”. In alcune denominazioni è chiamato anche “berlengo” e “berlingaccio” era il nome con cui veniva denominato il carnevale in epoche medievali. Il borlengo è stato da sempre considerato un cibo povero. A farina e acqua si è aggiunto il sale e in seguito un condimento (lardo fuso, rosmarino, aglio) e Parmigiano Reggiano grattugiato.

La preparazione dei borlenghi si caratterizza per due fattori predominanti: la semplicità degli ingredienti e la complessità dell’esecuzione.

Di fronte al Museo del Castagno è situato il Museo-Laboratorio del borlengo collocato in due sale. Una sala è dedicata alla parte espositiva. Vecchie padelle per borlenghi, oggetti legati alla cultura e tradizione contadina si alternano a numerosi cartelli esplicativi su dove, come si prepara questo gustoso piatto tradizionale. Nell’altra vi è stato realizzato il laboratorio per insegnare a preparare il borlengo. Periodicamente vengono realizzati corsi finalizzati allo scopo.

Chi fosse interessato può inviare una mail, verrà contattato al momento della organizzazione del corso.

Per informazioni ed adesioni: 340/0985612
Web: http://museodelcastagno.promappennino.it E-mail: museodelcastagno(chiocciola)libero.it